Cerca

Asta 20 gonnelli casa d’aste

Asta 20 gonnelli casa d’aste
Firenze, Via ricasoli 6-14r dal 14/06/2016 fino al 15/06/2016

Attenzione! Evento terminato!

Il 14 e il 15 giugno nuovo appuntamento con la Gonnelli Casa d’aste di Firenze con un’asta dedicata alla grafica antica e moderna cui si aggiungono due importanti novità.
La prima è la creazione di uno speciale dipartimento dedicato alla pittura ed alla scultura dell’800. L’idea di offrire spazio all’arte del XIX secolo è sorta riflettendo sulla storia della Libreria Antiquaria Gonnelli, dove in passato sono state organizzate importanti rassegne dedicate alla pittura dell’Ottocento, in virtù dell’amicizia intessuta da Aldo Gonnelli con Mario Galli e Mario Borgiotti. In asta dunque una selezione di circa 100 dipinti di pittori dell’Ottocento provenienti da collezioni private. Gli oltre 800 lotti in catalogo saranno suddivisi in due giornate di vendita.
La seconda novità è la possibilità di partecipare direttamente all’asta attraverso il servizio “Gonnelli Live”, registrandosi sul sito www.gonnelli.it.


Stampe e disegni antichi
La sezione che accoglie stampe e disegni di antichi maestri offre una selezione di oltre 200 fogli usciti dalla mano di una vasta rappresentanza di artisti italiani e non, ad iniziare da caposcuola dell’incisione quali Enea Vico, Niccolò Boldrini, Giorgio Ghisi, Stefano Della Bella e Jacques Callot, Giovanni Benedetto Castiglione, Salvator Rosa; sempre cospicuo poi il numero di autori veneti da Giandomenico Tiepolo a Francesco Fontebasso, da Giuseppe Bernardino Bison ai rappresentanti del grande vedutismo quali Michele Marieschi e Marco Sebastiano Giampiccoli. Nella compagine degli incisori stranieri figurano Albrecht Dürer, Georg Pencz, Jan Saenredam, Jusepe de Ribera, Rembrandt, Francisco Goya, Claude Lorrain. Si segnalano di Jacques Callot la rara serie completa Les combats de quatre galeres (base d’asta 1200 euro), tre bellissime tavole da Iidee pittoresche sopra la fugga in Egitto di Giesù, Maria e Gioseppe raccolta incisa da Giandomenico Tiepolo fra il 1750 e il 1753 (basi d’asta da 980 a 1.200 euro), ed ancora di Giandomenico un bel foglio con il Battesimo di Cristo (base d’asta 1.100 euro); di Francisco Goya vari fogli da Los Caprichos tra cui il ricercatissimo Il sonno della ragione produce mostri (base d'asta euro 1200). In offerta una varia scelta di disegni, per lo più di scuola italiana, fra i quali portiamo all’attenzione uno studio di Marcantonio Franceschini per angelo ne La Comunione degli Apostoli pala del 1694 per l'altare maggiore della Chiesa del Corpus Domini in Bologna (base d’asta 900 euro); ascrivibile a Carlo Maratta uno studio a sanguigna per una grande lunetta con La Vergine che porge il Bambino a Sant’Antonio di Padova (base d’asta 1800 euro); di Carlo Giuseppe Ratti un foglio a matita rossa di grande impatto con Tre nudi femminili (base d’asta 1.000 euro), di Giuseppe Bernardino Bison un bell’acquerello raffigurante Cavallo e cavaliere in cornice antica proveniente dalla collezione Litta Visconti Arese (base d’asta 2500 euro). Vengono proposti anche alcuni dipinti di scuola italiana, napoletana e toscana, pervenuti con varie proprietà.


Grafica moderna
La sezione dedicata alla grafica dell’800 e ‘900 propone una selezione di circa 400 opere su carta, con incisioni e disegni di artisti italiani e stranieri, tra cui Giovanni Fattori, Auguste Rodin, Antonio Fontanesi, Giuseppe Bezzuoli, Auguste Renoir, James Abbott McNeill Whistler, Edgar Chahine, Giovanni Boldini, Francesco Paolo Michetti, Luigi Bartolini, Anselmo Bucci, Umberto Brunelleschi, Alfons Mucha, Achille Funi, Galileo Chini, Giovanni Costetti, Romeo Costetti, Alberto Martini, Giuseppe De Nittis, Luigi Servolini, Koloman Moser, Emil Nolde, Heinrich Vogeler, Georges De Feure, Lionello Balestrieri e Manuel Robbe. Si segnalano due lastre originali e un album di 101 disegni inediti di Bartolomeo Pinelli recanti il titolo Principali Fatti della Storia Greca Antica inventati da Bartolommeo Pinelli.(1820-1821), preparatori per il volume di incisioni stampato a Roma da Fabri e poi da Poggioli (base d’asta euro 20.000); di Alberto Martini un disegno a china originale per l’Ex libris diablerie Irene Dwen Pace. Opus 161 del 1949 (base d’asta 1000 euro), di Galileo Chini due grandi spolveri con fregi di putti per palazzo Antinori a Firenze (base d’asta 2500 euro) e per la Montecatini di Milano (base d’asta 1000 euro), di Anselmo Bucci la rara puntasecca del 1914 Parigi. La zuppa degli artisti (base d’asta 700 euro), di Giovanni Costetti un ritratto di Gabriele d’Annunzio del 1907 proveniente dalla raccolta di Ugo Ojetti (base d’asta 900 euro), di Romeo Costetti tre preziosi monotipi a colori con maschere esposti alla Galleria Pesaro di Milano (base d’asta euro 1200/1300 cad.), di Giovanni Fattori alcune acqueforti tra cui una rara prova coeva firmata a matita de La cerca del vino (base d’asta euro 1200) e uno splendido acquerello con soldati a cavallo (base d’asta euro 8000), di Francesco Paolo Michetti un grande pastello a colori raffigurante un popolano abruzzese (base d’asta euro 8000). Inoltre numerosi fogli della rara raccolta “Die Fläche”, storico periodico di arti grafiche pubblicato a Vienna con i lavori di importanti artisti associati alla Secessione e alla Wiener Werkstätte, tra cui i famosissimi manifesti di Gustav Klimt e di Koloman Moser per le mostre del 1898 e 1899 (basi d’asta da 240 a 1300 euro). Di Moser anche un raro acquerello decorativo in stile secessione (base d’asta euro 2600). Infine l’album completo di 55 xilografie a colori di Utagawa Kunisada II Murasaki Shikibu Genji Karuta del 1857, da molti anni mai passato in asta se non a fogli sciolti (base d’asta euro 4000).


Pittura e scultura dell'800
Giovanni Fattori, Odoardo Borrani, Vito D’Ancona, Alceste Campriani, Filadelfo Simi, Giulio Bargellini, Ercole Gigante, Emilio Borsa, Umberto Coromaldi, Stefano Bruzzi, Michele Cammarano, Giuseppe Cassioli, Giovanni Muzzioli, Cesare Ciani, Edoardo Dalbono, Fabio Fabbi, Mariano Fortuny y Madrazo, Mariano Fortuny y Marsal, Francesco Gioli, Giovanni Lessi, Pelagio Palagi, Henry Markò, Giulio Aristide Sartorio, Francesco Vinea sono alcuni degli artisti che rappresentano i dipinti selezionati per quest’asta. Sono inoltre presenti sculture di Vincenzo Gemito e Vincenzo Cinque. Si segnala in particolare il Ritratto di signora in poltrona di Giovanni Fattori (base d’asta 55.000 euro); il Ritratto della moglie Carlotta Meini di Odoardo Borrani (base d’asta 45.000 euro); ancora di Borrani Caseggiati rustici, con dedica a Diego Martelli (base d’asta 8.000 euro); Un aspetto isolato del terremoto a Torre del Greco di Michele Cammarano (base d’asta 13.000 euro); il Ritratto della moglie Vittoria Pasquinucci di Filadelfo Simi (base d’asta 4.500 euro); il Ritratto di giovane donna di Vito D’Ancona (base d’asta 3.000 euro); e avvicinandoci al Novecento, l’olio su tavola intitolato Errando discitur, dedicato da Giulio Bargellini al maestro Francesco Vinea (base d’asta 3.000 euro). Tra le 20 sculture, ricordiamo la Testa di acquaiolo di Vincenzo Gemito (base d’asta 1.000 euro) e il Pescatorello di Vincenzo Cinque (base d’asta 600 euro).





I SESSIONE
MARTEDI 14 GIUGNO, ORE 15
STAMPE E DISEGNI ANTICHI. INCISIONI ‘800-900


II SESSIONE
MERCOLEDI 15 GIUGNO, ORE 15
DISEGNI, SCULTURE E DIPINTI ‘800-‘900


Esposizione lotti
Da lunedì 6 a lunedì 13 giugno
Ore 9-13 / 15:30-19
Presso la Libreria Antiquaria Gonnelli



Libreria Antiquaria Gonnelli – Casa d’Aste
Via Ricasoli 6-14r, 50122, Firenze
Tel 055 268279
Fax 055 2396812
www.gonnelli.it
http://www.gonnelli.it/it/casa-daste/asta-live.asp

Mappa e posizione dell'evento