Cerca

Silvano d'orba
Via roccagrimalda 17

24ma festa della grappa barile

24ma festa della grappa barile
Silvano d'orba, Via roccagrimalda 17 il 06/10/2019 ( Gratis )

Attenzione! Evento terminato!




L’antica Distilleria Artigiana GRAPPA BARILE organizza la

24ma FESTA DELLA GRAPPA BARILE

che si terrà a Silvano d’Orba (AL), in Distilleria, domenica 6 OTTOBRE 2019 , a partire dalle ore 15.30.


E’ oramai il tradizionale evento che richiama appassionati da tutta Italia a Silvano d’Orba - dove il Piemonte profuma ancora di Liguria – in provincia di Alessandria, in un’area storica dell’Alto Monferrato, che recentemente è stata inserita nelle zone tutelate dall’Unesco insieme alle Langhe e al Roero e dove la grappa è una tradizione locale, ben consolidata in questa distilleria d’epoca attiva dalla metà dell’800.

Oltre alla consueta degustazione, gratuita, delle migliori grappe prodotte da Gino Barile, si potrà assistere in diretta alla distillazione mediante alambicchi a bagnomaria scaldati da un forno straordinariamente efficace alimentato con fuoco a legna e godere di profumi e sensazioni olfattive e visive straordinarie. E’ questo il modo in cui Luigi Barile, Gino per gli amici, produce un distillato di rara eccellenza, ricco di sapore, complesso e raffinato negli aromi …chi non l’ha mai assaggiato ancora non sa cosa può essere la grappa.

Sarà inoltre possibile visitare la distilleria, che per il prezioso valore dei suoi alambicchi e della sua struttura unica al mondo è già stata location di interesse per le giornate del FAI nel 2015 e che merita di essere tramandata ai posteri. E’ per questo motivo che il Mastro distillatore Luigi Barile, coadiuvato dall’Ing. Flavio Testi – uno dei più grandi studiosi italiani della storia dei transatlantici -ha iniziato il percorso per la messa in tutela della distilleria da parte dell’Unesco come patrimonio culturale, affinché diventi fonte di ispirazione e di insegnamento di vita per le generazioni future.

Fiore all’occhiello della distilleria sono le grappe invecchiate, una gamma di annate diverse estratte da vinacce fresche di dolcetto a partire dal 1976 e conservate sino ad oggi in botti di rovere. E proprio da queste botti sono uscite le bottiglie appositamente confezionate per farne dono ai Grandi della Terra al G8 di Genova nel 2001 e al G20 del Canada nel 2010.
Per ben due volte quindi, la grappa Barile è stata scelta per rappresentare l’Italia al massimo livello mondiale, logica conseguenza dell’altissima qualità raggiunta da questo distillato, tipicamente italiano, che ha ottenuto lusinghieri giudizi di autorevoli esperti del settore: uno su tutti quello del compianto Luigi Veronelli che scrisse che “una grappa così non l’aveva mai bevuta in vita sua…” e definì appunto Luigi Barile, già nel 2000, il miglior distillatore italiano.

E questo prodotto ha incantato la severa giuria di “Wine & Spirit Competition 2003” di Londra, ricevendo il Premio considerato l’Oscar del settore.
Senza contare tutti gli altri premi e gli articoli dei più grandi esperti del settore.

Ultima nata la “OVER 40”, straordinaria grappa invecchiata 42 anni, uscita in anteprima lo scorso anno in edizione limitata di 341 bottiglie numerate, con elegante cassetta e certificato di garanzia, comprensiva anche di un DVD che racconta le fasi salienti della produzione della grappa.

Come da tradizione verranno consegnati i Premi Grappa Barile 2019. Quest’anno i due personaggi eccezionali sono:


PROF. TOMASO MONTANARI - storico dell’arte, accademico, saggista e giornalista del Fatto Quotidiano


DR SIGFRIDO RANUCCI – Giornalista d’inchiesta, inviato, responsabile e conduttore televisivo di Report



Ospite d’onore, che consegnerà i Premi, sarà il già Ministro dei beni e delle attività culturali
Prof. ALBERTO BONISOLI
Direttore della Nuova Accademia di belle Arti di Milano.

Una targa speciale verrà consegnata in memoria di STEFANO BELLOTTI, grande viticoltore, filosofo e pioniere della coltura biodinamica.

Premio speciale anche per l’ospite che verrà da più lontano.

Presenterà l’evento la regista-filmaker Wilma Massucco – autrice del documentario sulla vita di Luigi Barile dal titolo “Chi l’avrebbe mai detto?”- mentre Virgilio Pronzati, profondo conoscitore dei terroir dei vini di tutto il mondo, grandissimo sommelier, enogastronomo, poeta e insegnante nelle scuole alberghiere, “racconterà” i sapori delle diverse Grappe.

Come di consueto verrà offerto un buffet realizzato dalla prestigiosa Ditta di Silvano d’Orba Bottaro & Campora Ricevimenti, che preparerà una mega-torta.

Quindi, per la straordinaria attualità di come si distilla la miglior grappa italiana, per il peso specifico degli ospiti - veramente insuperabili - e per la gradevolezza della location , comprese le straordinarie degustazioni, la
24ma festa della Grappa merita di essere vissuta!!

Gli “onori di casa” saranno fatti dai titolari: Luigi Barile e la moglie Saveria De Palo.

La manifestazione si svolgerà anche in caso di pioggia. Ampio parcheggio gratuito a 90 mt dalla distilleria.

Per maggiori informazioni sulla festa, sulle grappe e quant’altro si rimanda al sito www.grappabarile.it.

Mappa e posizione dell'evento

Come contattare LUIGI BARILE

Chiedi info via email a LUIGI BARILE

Campi obbligatori *