Cerca

Casa natale: nata di marzo di e con chiara tabaroni

Casa natale: nata di marzo di e con chiara tabaroni
Serra de' conti, Serra de' conti il 14/03/2020 ( 15,00 Euro )

Attenzione! Evento terminato!

L'edizione 2020 de l'altra fedora, rassegna nomade di Arti ospitata in case, aziende e luoghi di famiglia, è dedicata alla "CASA".
Tre tappe per riflettere:
Casa natale (14 marzo)
Casa santa (19 settembre)
Casa barbablù (07 novembre)

Il viaggio inizia idealmente dalla "Casa natale". Inizia con uno spettacolo potente e commovente che siamo onorati e felicissimi di ospitare:
"NATA DI MARZO", di e con Chiara Tabaroni (associazione Baba Jaga).

Saremo accolti nella tavernetta di una bellissima casa che guarda a 360 gradi sui panorami armoniosi intorno a Serra de' Conti (AN).
L'indirizzo sarà comunicato a chi conferma la sua partecipazione.

NATA DI MARZO
Liberamente tratto dalla fiaba di Azzurrina
Spettacolo di teatro d'attore e narrazione
di e con Chiara Tabaroni
scenografia: Bruno Fronteddu
Debutto giugno 2018
Festival Internazionale INCONTRI CON I NARRATORI DEL MONDO - Lublino

"...e aveva un segreto nel grembo, un dolce segreto che sarebbe nato tra esattamente nove mesi. Di gioia e attesa i suoi giorni, di pensieri e canti le sue notti... e quando il mare ruggiva più forte e minaccioso, cantava per quell'essere piccino che già sentiva di amare più di qualsiasi altra cosa. Nacque di marzo, esattamente un mese prima del previsto..."

Ci sono storie che percorrono strade nascoste per giungere al battito del cuore, e lì pulsare. Riconoscersi e disconoscersi allo stesso tempo. L'immaginario si apre in un Sud che sa di mare e terra battuta dal vento, e lì tra le mura di un castello nasce un giorno una bambina, bianca, bianchissima, come la neve, come il latte di capra, come l’alba luminosa…La bella castellana che ama i fiordalisi, la chiama Azzurrina.
C’è qualcosa in fondo ad ogni uomo in grado di salvarlo,
qualcosa che nei momenti peggiori fa trovare la forza per reagire, e brillare ancora.
Una fiaba dai tratti antichi, in cui tra castelli, dame e cavalieri,
riluce una speranza universale, raccontata con delicatezza,
vibrazione di parole ed immagini evocate. Oltre la diversità, una storia sul meraviglioso potere del canto e del perdono, capace di parlare anche agli adulti, poiché le emozioni vibrano in ogni vita.

Ore 20 - aperitivo conviviale
Ore 21.30 - inizio spettacolo
Portare COPERTINA E CUSCINO per sedersi a terra
POSTI LIMITATI, NECESSARIA PRENOTAZIONE a:
info@laltrafedorafestival.it / 328 455 8549 / 348 121 7242
Contributo per artista e organizzazione: 15 eu
(Necessaria tessera dell'associazione Tivittori 2020, da poter sottoscrivere anche in loco: 3 eu)



Mappa e posizione dell'evento

Come contattare l'altra fedora

Chiedi info via email a l'altra fedora

Campi obbligatori *